Directory per blog SEO

Dopo il successo dei poetic-link natalizi, ecco il regalino per Pasquetta. Commentate questo post per essere inseriti in questa directory manuale in tempi tutt’altro che dmoziani. Per essere accettati dovete avere un blog di SEO/SEM ed essere dei veri SEO, o almeno fingere di esserlo.

Per la suddivisione in categorie, pensavo a black hat, grey hat e white hat, ma poi sarebbe stato difficile scegliere. Così ecco un gerarchia più semplice:

Black Hair
Mauro Lupi

Sa Blog

White Hair

Grey Hair

Blonde Hair

Red Hair
Colore Rosso

Brown Hair
Danny Sullivan

RankFirst

Marco Loguercio

No Hair
Tagliaerbe

Indicate la categoria e l’indirizzo blog. Non vale tingersi i capelli. I punk dichiarino il loro colore naturale.

P.S. Vado al SES di New York a fare un po’ di pubblicità a quei poveretti dei mie capi. Credo che ci sentiremo dopo il 17, o magari prima, chissà: ho con me il telegrafo senza fili del signor Morse, potrei lanciare qualche SeOesseoeSse.

5 commenti »

  1. parolamia06 said,

    aprile 11, 2007 @ 17:58

    Hmhm… come mai ancora nessuno ha commentato niente?

  2. Matt Kazz said,

    aprile 12, 2007 @ 00:26

    Forse hanno paura dell’alopecia… ne aggiungo qualcuno appena torno dalla Grand Mela Avvelenata…

  3. Matt Kazz: Gazzets, Gugol, e SEO » Non solo SES said,

    aprile 17, 2007 @ 12:19

    [...] Vi ricordo che per chi volesse c’è la directory seo: qualche indirizzo l’ho messo io, qualche altro il mio parrucchiere. [...]

  4. lordmarin said,

    marzo 28, 2008 @ 17:02

    LOL

    Non pensi che sia ora di aggiornare questa lista???? :P

  5. mattkazz said,

    marzo 31, 2008 @ 15:16

    Perchè, qualcuno è diventato calvo?

RSS feed for comments on this post · TrackBack URI

Lascia un commento