Aumento pagerank grazie ai SEO

Grazie a
Marco (oltre al palmer bucato ti recupero anche la borraccia)
Maurizio (ridere è sempre meglio che commentare)
seo genio (la googledance degli anni Settanta è un postmovimento pelvico/ritmico che agevola l’erigersi della serp)
Johnnie (meglio un biglink che un Big Mac)
Bayle (dalle migliori battute di Woody Allen traggo sempre necrologi per gli amici che se ne vanno)
Miriam (o amata blogger vestita di rosso io sono daltonico e seguirti non posso)
Andrea (disseppellisco Omero, se mai fosse esistito, e tu diverrai di tutti i seo il mito)
Nicola M. (sostituisco il budino di Fradefra con il filetto del dopocinema da gustare dopo un film splatter)
Salvatore (vedrai che fra dieci ore andarà meglio)
Gianluca (commovente, potrei truccare il concorso per farti vincere…)
Andrea (tanto di Cappello)
Tankmiche (attento, provoca assuefazione…)
Marco lb (meglio tra gli RSS che tra gli LSD)
Everfluxx (attenti, potrei condurvi alla rovina)
Tagliaerbe (ma come mi trovasti in quel lontano agosto???)
Leoaurta (il salame? Mai nominato… avevi fame?)

il pagerank del blog è aumentato più di quanto mi aspettassi

2 commenti »

  1. Seo Genio said,

    ottobre 10, 2006 @ 01:19

    Grazie ma, bisognerebbe interagire con applicazioni massificate di modo che si possa gestire il design del pagerank per gestire lo sviluppo del posizionamento organico e pertanto rilasciare degli application server off-the-page per i tool off-line.
    Bisognerebbe posizionare strategie di rete e rilasciare un applicativo pay per click.

  2. mattkazz said,

    ottobre 12, 2006 @ 01:38

    Certo che il pay per click dischiude ermeneutiche che il cuore non sa spiegare.

RSS feed for comments on this post · TrackBack URI

Lascia un commento