Sito per un Ciclope

Prima sciogliermi nel calore del mio studio, volevo dirvi come si fa a costruire un sito per un cliente di target molto alto: il Ciclope.

  • Innanzi tutto, per facilitare la percezione del colpo d’occhio grafico, comprate uno schermo a risoluzione 8000 x 6000: la larghezza consigliata per il template è quindi 7600 pixel.
  • I Ciclopi amano pascolare le pecore, quindi uno sfondo bianco può andare bene.
  • Cosa fondamentale, il Ciclope non sa leggere, perciò il sito deve essere ricco di icone di facile e immediata comprensione. Oltretutto, il Ciclope parla una sola lingua e non capisce nemmeno lui quello che dice, quindi non perdete tempo con la versione inglese.
  • Il Ciclope si stufa dopo una sola pagina, per cui non state a pensare a menu e sottomenu.
  • Il Ciclope è antisociale, quindi niente form dei contatti.
  • Il Ciclope è molto vanitoso, quindi al centro dello schermo mettete un bell’occhio. La miniatura del sito potrebbe essere questa:

Se poi volete avere un successo assoluto, date al Ciclope qualche project manager da mangiare: vi risputerà le ossicine a due o tre colonne a seconda della varietà ed abbondanza dei contenuti. In ogni caso, dato che il Ciclope è padrone di un’isola intera, fategli pagare il lavoro un occhio nella testa.

P.S. Vado in Spagna una settimana per un corso di social marketing applicato alle nacchere, ci vediamo dopo la sangria.

Lascia un commento