IAB Forum 2006

Bruce Clay mi ha giocato un brutto scherzo: dice che a Milano ci sono le sfilate di moda del googlebombingzzato Armani, invece c’è solo lo IAB Forum: decido di entrare, giusto per vedere qualche bella hostess.

Mentre cerco di allietare le mie pupille, passo davanti allo stand di Yahoo, dove una mano nemica cerca di offrirmi del grana avvelenato: mi rifugio di corsa in una sala conferenze, dove sul palco un predicatore spettinato esalta le virtù del SEO. Alla fine dell’intervento il predicatore torna al suo posto, si pettina, si mette in ordine, cambia accento e risale sul palco dove proclama le mille doti del PPC.
Dopo Dr.Jekill e Mr. Hyde, vedo salire alla ribalta Monsieur Loguercio: spero che spenda almeno una parola per il palmer bucato che mi deve fornire per premiare il concorso, invece discute delle conversioni. Alla fine fa un accenno all’apertura di una sede in Francia: mi auguro per lui sia più vicina all’Alpe d’Huez che a Versailles.
Poi, finalmente una donna: Miriam, tra un dolce sospiro e l’altro dipinge di colore rosso i futuri scenari del web 2.0 e profetizza grandi cambiamenti.

Insomma, tra predicatori, conversioni e profetesse, non becco nemmeno una hostess. Mentre Lupi de Lupis saluta le pecorelle, decido che è ora di bagnarsi la gola: una fata gentile mi porge una sostanza verde. Ne bevo un goccio: ma che schifo, cosa è? Tre streghe ululano di domandarlo a Yahoo Answers. Acc… mi hanno incastrato le maledette!

1 commento »

  1. Matt Kazz: Gazzets, Gugol, e SEO » Bruce Clay si fa perdonare said,

    novembre 11, 2006 @ 17:37

    [...] Dopo avermi spedito allo IAB di Milano con la scusa della sfilata, Bruce Clay ha deciso di farsi perdonare: mi ha spedito questa cartolina e ha chiesto alla sua segretaria Lisa Barone di citarmi in un post: [...]

RSS feed for comments on this post · TrackBack URI

Lascia un commento