I 30 anni dello spam

Oggi, 3 maggio 2008 le mail spazzatura compiono 30 anni. Me le ricordo piccole così, con i capelli radi e le guanciotte, in braccio al loro papà, Gary Thuerk. All’inizio erano carine ma poi sono diventate dispettose: appena tentavi di giocare con loro si arrabbiavano e ti rompevano tutto il computer. Adesso hanno solo tre decenni, ma hanno già partorito delle figliolette dispettose. Per questo propagarsi di tenere canaglie,  alcuni tizi hanno inventato dei filtri che le riconoscono e le additano come pericolose: è una forma di razzismo che nel 2008 non dovrebbe esistere. Lo ha capito bene Visco, che molto democraticamente è andato ben oltre la mail e ha spammato sull’intera rete le dichiarazioni dei redditi vere e false.
A proposito, se siete tra i primi 20-30 contribuenti, dovreste occuparvi di questa mail: l’ho ricevuta il 6 aprile. Contiene anche degli allegati e dei curricula, ma vi lascio solo una foto. Non so se si tratta di spam, in ogni caso 6.000 euro più, 6.000 euro meno, mica vi cambiano la vita.

Maria PopovaGentili Signori!
Sono un’attrice russa del Teatro Drammatico Accademico Maksim Gorkiy di Tula (Russia).
Abbiamo la possibilita’ di partecipare al Festival dell’arte emergente della citta’ de L’aquila, ma ci viene offerto solamente l’alloggio e dovremo farci carico delle spese di viaggio e di vitto, nonche’ delle spese relative al visto; per questo motivo sto cercando per il mio teatro uno sponsor che possa coprire queste spese.
Il nostro teatro e’ un grande teatro e conosciuto in Russia, e’ ricco della sua storia e della sua creativita’, abbiamo partecipato a tanti prestigiosi festival della Russia che si puo leggere meglio negli allegati a questa email.
Nonostante la popolarita’ del nostro teatro, le tournee della compagnia teatrale sono state quasi sempre all’interno della Russia e chilometricamente limitate per gli elevati costi di viaggio con aereo.
Sarei ben lieta se poteste aiutarci economicamente, anche solo in parte, intorno a 6.000 euro, affinche’ possiamo esibirci in detto festival.
Grazie della Vostra attenzione.
Cordialmente Vi saluto.
Maria Popova

Sono commosso. Se vi resta qualcosa fate una donazione anche a me.

3 commenti »

  1. Dr.Tarr said,

    maggio 6, 2008 @ 09:02

    Egr. Ing. Kazz,
    mi si rende sempre più complicato raggiungere la cifra richiesta, ma se la sig.ina Popova riesce a fare autostop fino a san pietroburgo lì ho un amico che torna in italia in automobile il mese prossimo…

  2. mattkazz said,

    maggio 8, 2008 @ 11:15

    Se l’asino che la trasporta non schiatta prima, potrebbe farcela. Ora mando una mail a lei con l’asino in cc.

  3. Maria Popova said,

    dicembre 14, 2008 @ 23:35

    Gentili Signori!
    Mi spiace che la mia richiesta di aiuto e’ stata considerata come uno spam… Mi sembra naturale aiutare alla gente se c’e’ la possibilita’. Se la mia mail e’ sembrata a qualcuno come una brutta cosa bastava non rispondere, metterla in questo sito e’ una cosa esagerata!. E’ la prima volta che ho cercato di aiutare il mio teatro a trovare uno sponsor, forse l’ho fatto in modo sbagliato ma l’ho fatto con tutto il cuore. Mi spiace trovare la mia mail e la foto di una nostra bravissima giovane attrice ( che faceva la parte di un’opera di Feodor Dostoevskij) qui come se noi fossimo dei mendicanti che stanno chiedendo del denaro. Forse la persona che ha messo qui questo messaggio aveva scelto apposta questa fotografia dove l’attrice era vestita da vogabonda??
    Comunque meno male che in Italia ci siano le persone che mi hanno risposto con la gentilezza e con la stima per il nostro mistiere…
    Saluti dalla Russia,
    Maria Popova, attrice russa

RSS feed for comments on this post · TrackBack URI

Lascia un commento