Un efficace nome di dominio

Un mio amico italiano sta cercando di aprire un’agenzia SEO. Mi ha chiesto un consiglio sul nome. Ho fatto qualche indagine clandestina (yahoo… bleah) sul circuito Overture Italia.
Ecco alcuni risultati per il mese di Luglio:

 

Dopo un complesso incrocio di matrici ho deciso che il nome più efficace sarebbe:

www.posizionamento-motore-ricerca-internet-marketing-in-testa-a-google-zaragoza-catedral-de-seo-ole.com

siccome, tuttavia, conosco la sua insistenza a spingere su un concetto ormai aleatorio come quello di garantibilità, che in Italia tira ancora molto bene, ho pronte delle alternative:

www.se-non-arrivi-primo-almeno-su-arianna-non-paghi-anzi-ti-offro-una-birra-io.com

o la replica per astemi

www.se-non-arrivi-primo-almeno-su-arianna-non-paghi-anzi-ti-invito-a-un-ace-party.com

e infine per invogliare i clienti più focosi:

www.se-non-arrivi-primo-almeno-su-arianna-allora-arianna-me-la-faccio-io.com

Vedremo quale nome sceglierà. Intanto volevo ringraziare tutti quelli che hanno parlato di me e dei miei clonatori, in particolare il Taglia Erbe, che tutti i giorni pota con pazienza l’aiuola del web.

3 commenti »

  1. Alex said,

    agosto 16, 2006 @ 20:33

    Dissacrante al massimo ma… divertentissimo, complimenti!

    Non so se avevate notizie in merito di… e mo come lo devo chiamare??? Kazz o Cutts???

    Matt Cutts e i video consigli per SES

    Non sapevo che Tagliarbe fosse ancora dietro ad… Arianna!

    Saluti a tutti,
    Alex

  2. mattkazz said,

    agosto 18, 2006 @ 22:00

    Un caro saluto anche a te.

  3. Yaab » Blog Archive » Keywords nell’ URL said,

    agosto 23, 2006 @ 11:44

    [...] Leggendo questo post (che mi ha fatto schiantare dalle risate), mi sono reso conto di un problema che affligge i nuovi SEO (e anche vecchi, dipende…), cioè quello di mettere le keywords nell’ URL di una pagina. Non sono assolutamente un guru, però posso dire la mia, secondo me questo è un fattore come tanti altri nella valutazione da parte del motore di ricerca, non bisogna cioè sudare sette camicie per farci entrare certe keys, tanto sono sempre i contenuti che contano (e i backlinks). [...]

RSS feed for comments on this post · TrackBack URI

Lascia un commento