S’i’ fosse SEO

S’i’ fosse SEO, scalerei le SERP;
s’i’ fosse Lupi, le sbranerei;
s’i’ fosse Cappello, in testa starei;

s’i’ fosse E3, trino serei
s’i’ fosse Bruce, serei allor Clay,
ché tutti li motor dominerei;
s’i fosse FradeFra sa’ che farei?
un corso per parlar de’ piatti miei.

S’i’ fosse Sciutto, mi bagnerei;
s’i’ fosse  SEMS seminerei;
s’i’ fosse Madrigran, germoglierei.

S’i fosse Matt, com’i’ sono e fui,
torrei le Layle giovani e Pavone:
le vecchie e laide lasserei altrui.

Dedicata a Miriam,
che non ci stava tra le rime

8 commenti »

  1. Tagliaerbe said,

    marzo 7, 2008 @ 17:19

    Cecco Angiolieri è l’unico poeta del quale mi ricordo qualcosa :-D

  2. DAG said,

    marzo 8, 2008 @ 01:19

    Davvero bella… Ma non basterebbe la Divina Commedia a mettere in rima tutti i componenti dell’attuale panorama SEO italiano…

  3. mattkazz said,

    marzo 8, 2008 @ 12:42

    Nel mezzo del cammin di certi feed
    io scorsi il Tagliaerbe tutto in tweed,
    pensai fosse moda di quell’anno:
    in tweed movevasi anche D’Aguanno.

  4. Nereo said,

    marzo 8, 2008 @ 12:53

    Matt, la rima con me è scontata :-)
    Quanti nano-secondi ci hai messo a trovarla? ;-)

  5. Miriam said,

    marzo 9, 2008 @ 02:18

    Grazie Matt, la dedica mi muove a commozione. Nel caso non siano assenzio, oppio o laudano un giorno forse svelerai di quali inebrianti misture suoli fare uso.

  6. mattkazz said,

    marzo 10, 2008 @ 11:56

    @Nereo: nemmeno uno: l’ho letta nel pensiero di Ascani.

    @Miriam: sono commosso anche io. Ci berrò sopra.

  7. gluca said,

    marzo 10, 2008 @ 22:12

    bellissima.

  8. Andrea said,

    marzo 17, 2008 @ 18:30

    grande! :)

RSS feed for comments on this post · TrackBack URI

Lascia un commento