Facebook, Tremonti e gli account fake

tremonti bravo ministroDopo che le Fiamme Gialle hanno bruciato l’account falso del Ministro Giulio Tremonti, con la collaborazione di Facebook, si è aperta la caccia agli account fake.
I due disgraziati che hanno aperto la pagina del Ministro del Tesoro rischiano fino ad un anno di carcere e, come pena supplementare, una condanna a diventare nell’ordine:
- falsi fan della Moratti
- fan gasati della birra Moretti
- finti scudetti di Moratti

Facebook ha pronte pene anche per le web agency, le aziende e i ragazzini che partoriscono account falsi. In particolare:

Web Agency
- per ogni account fake, al titolare della web agency verrà tolto un amico vero, in caso di perseveranza verrà tolto un fratello, in caso di particolare insistenza gli sarà ricordato che Facebook conosce il suo numero di telefono, il suo indirizzo e gli orari in cui i figli vanno all’asilo.

Aziende
- per ogni account falso un dipendente potrà avere libero accesso alla bacheca personale del Presidente e dare notizia di avventure extra matrimoniali, danni patrimoniali, influssi zodiacali.

Ragazzini
- i ragazzini saranno costretti a un periodo di stage nelle web agency che sfornano account falsi, pena di tono minore, considerando che alcuni boys già lo fanno come volontariato.

Lascia un commento