Archive for luglio, 2009

Gara di velocità Elio – Nokia

Chi è più veloce? Gli operai web 2.0 di Nokia o Elio e le Storie Tese?

Comments (1)

Porno e social media

Una volta c’era il porno, ora c’è il social media: sono i mutamenti dell’orgia mediatica.

Comments (4)

MTV Shits List per precari sempre giovani

MTV, la tv dei giovanotti, sta per tagliare cento precari: una volta tagliati ne farà duecento mezzi disoccupati. Alcuni di questi erano con contratto a progetto da 8 anni: secondo i dirigenti lo facevano per mantenersi giovani e con i capelli sempre biondi e lucenti. Ma bando alla malinconia: Marco Maccarini, pensionato dell’emittente, mi ha girato la MTV Shits List, sturatevi le orecchie.

Comments (3)

Menu seo friendly

Ciao Matt, mi consigli un menu seo friendly? 

Eccoti un schema grafico: primo su Google, secondo su Yahoo e amaro su Bing.

menu seo friendly

Comments (1)

Sciopero dei blogger: 10 motivi per non aderire fino a Ferragosto

Sciopero!Sciopero sì, sciopero no: dopo la sospensione dello sciopero dei giornalisti, Alessandro Gilioli fornisce cinque buoni motivi per fare comunque lo sciopero dei blogger contro il decreto Alfano. Siccome anche internet non sfugge allo ying e allo yang, ecco come contraltare dieci buoni motivi per non scioperare il 14 luglio.

  1. Il decreto del ministro Alfano è ancora in fase betana
  2. Un banner a dimensione striscione di piazza occupa tutto lo spazio hosting
  3. Lo sciopero dei blogger non fa andare a piedi i Cobas
  4. L’adesione allo sciopero dei vari blog sulla circoncisione dei galli Cuba metterebbe in pericolo la continuità dell’informazione su un tema così attuale
  5. Nessuno parlerebbe male di Berlusconi su OkNotizie e il Premier ci resterebbe male
  6. L’influenza di un blogger raggiunge solo il secondo grado di parentela, per il terzo c’è il morbillo
  7. Su 5000 blog 4900 dicono tutti la stessa cosa, perciò lo sciopero di informazione riguarda 100 fonti
  8. Meglio scrivere un post che pigliarlo in quel post
  9. In Francia il 14 luglio hanno preso la Bastiglia senza nemmeno una connessione a 56k
  10. Meglio farlo a ferragosto: ci scappa la grigliata; prelevate il banner qui a fianco.

Comments (2)

Fenomeni paranormali del web 2.0

Ieri il mio muro di casa ha cominciato a riempirsi di macchie. Quando le macule hanno iniziato a comporre delle parole, ho pensato di chiamare un bravo esorcista ma erano tutti occupati a fare un corso di aggiornamento alla Baia Imperiale di Riccione.
Poi, piano piano, le frasi hanno preso a delinearsi, come piccoli serpentelli intelligenti ed ho capito di cosa si trattava: era una normale infiltration, muffa del web 2.0. Ho scattato la foto che vedete e poi me ne sono andato a bere un campari col bianco con il mio poltergeist di fiducia: un tipo non bello ma di spirito che di secondo lavoro fa l’imbianchino, di terzo lavoro raffina l’acquaragia e di quarto lavoro riposa in acquavite.

Infiltration web 2.0

Commenti