Archive for ottobre, 2008

Ci vediamo allo Iab

Ieri il mio salumiere ha smesso all’improvviso di affettare la mortadella e levandosi un pistacchio dal naso ha esclamato “Ci vediamo allo Iab”. Questo Iab Forum deve essere proprio contagioso: ne parlano proprio tutti, come dimostra questo breve reportage fotografico.

 

 

 

 

Comments (3)

Nuovi messaggi di avviso di Google per proteggere l’utente

Noi di Google desideriamo che i nostri utenti si sentano al sicuro quando fanno ricerche sul web, e lavoriamo continuamente per identificare tali siti dannosi ed aumentare il livello di protezione, per cui abbiamo elaborato un sistema di avvisi utili a coloro che navigano tra i risultati del nostro motore.

Ultimamente abbiamo migliorato tale sitema, estendendoci oltre l’alert di protezione dai virus.

 

Comments (2)

Blog Action Day: la povertà di cui nessuno parla

 

Oggi è il Blog Action Day e bisogna parlare della povertà.

Secondo un’indagine Istat abbastanza recente in Italia ci sono 7 milioni 537 poveri.

Se guardiamo i dati restituiti da Google.it, nessuno fa kws advertising sulle keyword “povero”, “poveri” e “povertà”.
Per fortuna ci sono i risultati organici, che sul mio data center, vedono:

povero =>  4.160.000
poveri =>  4.770.000
povertà  => 2.450.000

Nemmeno due paginette a testa per ogni povero.

Invece

Ricco => 9.940.000
Ricchi => 4.050.000
Ricchezza => 3.140.000

E pensare che i Ricchi sono pochi.

Intanto le keyword sul prestito in Adwords sono quotate minimo 3 euro per essere in posizione decente e c’è chi da solo becca oltre 18.000.000 di pagine nei risultati su Google.
Come se non bastasse, ieri alla mia massaia è caduta la borsa e le azioni dei miei pomodori sono schizzate sulla mia camicia. Insomma, sono anch’io in rosso

Commenti

Super Mario denuncia Google per mobbing: raccolta firme

Dopo avere saputo che Google inserirà gli annunci Adsense anche nei videogiochi tra un livello e l’altro, Super Mario ha intrapreso un’azione sindacale e giudiziaria contro il colosso di Mountain View.
Ecco i punti salienti della citazione a giudizio a Google, con l’accusa di mobbing.

1. Invece di cliccare sulle monetine, i giocatori cliccano sugli Adsense provocando gravi perdite economiche alla categoria dei Super Idraulici

2. Gli scatti di livello sono rallentati: la carriera è a rischio immobilismo

3. Le tartarughe malefiche approfittano degli annunci per contattare aziende che producono armi di distruzione di massa

4. La Principessa attende troppo tempo e quando viene salvata è nervosa e finge di avere le sue cose

Tutti questi elementi sono senza dubbio cagione di stress: se anche tu sei tra quelli che vogliono sostenere la causa di Super Mario, metti la tua firma qui sotto.

Comments (4)

Google Webmaster Fools

I Google Webmaster Fools sono stati concepiti come punto di riferimento per web agency e webmaster sciocchi che non hanno voglia di aggiornarsi ai criteri che soddisfano i motori di ricerca.
Grazie ai Google Webmaster Fools potrete capire se per sbaglio avete messo un h1 oppure inserito un title che performa su motore di ricerca e provvedere all’immediata eliminazione, restando così nella vostro beato ozio.
Potrete inoltre sapere quanto traffico state perdendo solo per non sprecare tempo ad apportare semplici modifiche che vi farebbero aumentare gli accessi del 50%.

In associazione ai Google Webmaster Fools è possibile usare Google Paralitycs, ottimo per siti aziendali non aggiornati dal 1998, che stanno lì paralizzati dal morso di uno spider velenoso che ha bloccato persino il caricamento dell’applet Java che infuocava lo schermo col sottofondo dei Bee Gees.

Commenti